Mousse al cioccolato senza uova

La mousse al cioccolato senza uova
Preparazione: 30 minutiDifficoltá: facile

Se dovessi descrivere in poche, ma efficaci, parole il significato di golosità, non avrei dubbi, e me ne basterebbero un paio: mousse al cioccolato. Un classico assoluto della pasticceria. Soffice, leggera, spumosa e con un gusto ricco di cioccolata, basta solo sentire o leggere il nome per avere l’acquolina in bocca.

Di ricette di mousse al cioccolato ce ne sono tantissime che variano in base al tipo di cioccolato e agli ingredienti utilizzati, da quelle con panna e uova a quelle con solo uova o solo albumi, senza dimenticare quelle a base di burro, anche se ormai datate e dal gusto poco moderno e troppo pesante. Io vi propongo un’altra variante ancora quella che prevede come ingredienti solo la panna ed il cioccolato.

Una ricetta molto basica ma che valorizza al massimo il gusto del cioccolato. Veloce da fare e pure molto semplice, si, come per ogni ricetta semplice serve qualche accorgimento e bisogna esser precisi, ma seguite la ricetta e non avrete problemi, e un usate un cioccolato fondente buono, perché farà la differenza: più è buono e più la mousse sarà buona.

COME PREPARARE LA MOUSSE AL CIOCCOLATO SENZA UOVA

INGREDIENTI

ingredie per 600 grammi di mousse
  • 150 g Panna
  • 250 g Cioccolato Fondente massimo al 60% di cacao
  • 200 g Panna

PROCEDIMENTO

  1. Tritate finemente il cioccolato e mettetelo in una ciotola capiente. È importate tritarlo finemente perché sennò dopo farà fatica a sciogliersi.
  2. Con le fruste elettriche montate i 200 gr di panna. Attenzione: la panna va montata “a lucido” cioè deve raggiungere il massimo del suo volume ma risultare ancora morbida e, appunto, lucida. Una volta pronta, conservatela in frigorifero fino al momento dell’utilizzo, meglio se coperta con della pellicola alimentare.
  3. In un pentolino versate gli altri 150 gr di panna e portatela sul fuoco. Appena raggiunge il bollore, versatela sul cioccolato tritato. Lasciate riposare cioccolato e panna per 30/40 secondi e poi mescolateli energicamente con una spatola o una frusta fino a far sciogliere completamente il cioccolato e ottenere una crema liscia, omogenea e lucida.
  4. Prendete dal frigorifero la panna montata e, con una spatola in silicone o una frusta, unitela alla crema di cioccolato in due o tre volte mescolando delicatamente dal basso verso l’alto.
  5. Amalgamata tutta la panna e ottenuto un composto omogeneo, spumoso e soffice, la mousse al cioccolato fondente è pronta.

Come usare o servire la mousse al cioccolato senza uova

Questa mousse la potete servire come dolce al cucchiaio, magari accompagnata con qualcosa di croccante o utilizzare come farcitura per un Pan di Spagna. Vi sconsiglio di usarla come guarnizione o decorazione perché, a contatto diretto con l’aria, seccherebbe troppo e in breve tempo.

Come dolce al cucchiaio avete due opzioni:

  • – servirla in bicchiere: versate la mousse appena è pronta nei bicchieri di servizio e poi lasciarla rassodare in frigorifero per almeno un paio d’ore;
  • – In forma come nelle foto. In questo caso dovete utilizzare degli stampini in silicone o in acciaio o alluminio usa e getta. Versate la mousse pronta dentro gli stampini e poi mettetela in congelatore. Una volta congelata estraetela dagli stampi e lasciatela scongelare prima di servirla. Se usate stampi in silicone o in alluminio sarà semplicissimo sformare la mousse, perché una volta congelata basta sfilare gli stampi. Se invece usate stampi in acciaio, per facilitare l’estrazione, usate un cannello, o in alternativa un phon o il calore delle mani o ancora potete immergere per qualche secondo gli stampini in acqua bollente, per scaldare leggermente tutto lo stampo per poi poterlo sfilare con facilità.

Invece, se volete utilizzare questa mousse come farcitura, appena è pronta copritela con pellicola alimentare a contatto e mettetela in frigorifero a rassodare per un’ora circa, massimo due. Fate attenzione a non farla rassodare troppo altrimenti poi sarà difficile da lavorare.
E’possibile farcire pan di Spagna leggeri, pasta sfoglia e bignè. Non va bene invece per torte base di burro come la paradiso o cake vari perché troppo leggera nella consistenza e nel gusto da abbinare con questi tipi di dolci.

Come conservare la mousse al cioccolato senza uova

La mousse al cioccolato fondente senza uova si conserva in frigorifero per massimo due giorni, poi comincia ad asciugare. Congelata invece può essere conservata anche per un mese. Se la si usa come farcitura, deve essere usata nel giro di qualche ora da quando è pronta.

Il cioccolato da usare

Il cioccolato è il protagonista della ricetta quindi dovete usare quello giusto. Con queste dosi potete usare un cioccolato che contenga al massimo il 60% di cacao, se ne usate uno con una percentuale più alta dovete aumentare le dosi di panna per evitare di ottenere una mousse troppo dura o amara.

Quando andate a comprare il cioccolato, ricordate che le tavolette che si trovano sugli scaffali dei negozi e supermercati, se non indicano chiaramente la percentuale di cacao sulla confezione, hanno un contenuto di massa di cacao che va dal 45 al massimo 50% e, dunque, per questa ricetta vanno bene.

La panna montata a lucida

Ricordate che la panna deve essere montata a lucido (o semimontata). In questo modo si amalgama meglio al composto e conferisce il massimo della spumosità.

Possiamo però giocare con la consistenza della panna e così da avere una mousse più o meno consistente. In generale, se si versa la mousse dentro degli stampini o bicchieri, serve morbida perché rassoderà poi in frigo, quindi, appena la panna raggiunge il massimo del suo volume, si possono spegnere le fruste; se la mousse serve per farcire, la panna si può montare per qualche momento in più così da avere una struttura più sostenuta e simile a una crema.

Quello che non va mai fatto è montare eccessivamente la panna perché tende a stracciarsi e a far venir fuori il sapore del burro. Il risultato sarà quello di una mousse granulosa e dal sapore pensante.

Mousse e gelatina

Se ve lo state chiedendo, no, non serve la gelatina alimentare per questa mousse, come non serve in generale per la maggior parte delle mousse a base di cioccolato fondente. La gelatina alimentare è un addensante utilizzato, appunto, per dare consistenza a struttura alle preparazioni, quando si usa il cioccolato fondente è inutile, perché contiene di per sé degli addensanti cioè la massa di cacao e il burro di cacao.

Variante e armotizzazioni

Questa ricetta è molto basica e il bello delle ricette basiche è che possono essere personalizzate in tantissimi modi.

Ad esempio se la volete al caffè, potete sciogliere un po’ di caffè solubile nella panna calda o sostituire una piccola parte di panna con una tazzina di caffè espresso. Potete anche aromatizzare la panna che userete per sciogliere il cioccolato mettendola in infusione con delle spezie: stecche di cannella, bacca di vaniglia, peperoncino. Oppure, ancora, aggiungere alla mousse pronta un po’ di scorza di arancia grattugiata. Insomma le opzioni sono tantissime dipendono solo dai vostri gusti.

La ricetta per preparare la mousse al cioccolato senza uova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *