Crema Pasticcera Vegan

Crema pasticcera vegan
Preparazione: 20 min. Cottura: 10 min. Difficoltá: facile

La Crema Pasticcera Vegan è la dimostrazione che preparare ottimi dolci senza burro, latte, uova e altri ingredienti di origine animale è possibile, e pure facile. Infatti non servono ingredienti strani o difficili da trovare, anzi.

L’importante per ottenere una crema pasticcera vegan deliziosa è aromatizzarla bene, perché sennò il sapore della bevanda vegetale sarà predominante, anzi, diciamo che si sentirà solo quella, però seguite i miei consigli e preparerete una crema velluata, liscia, super profumata e super buona che non avrà nulla da invidiare alla ricetta classica.

COME PREPARARE LA CREMA PASTICCERA VEGAN

INGREDIENTI

ingredienti per 450 g circa di crema pasticcera vegan
  • 400 g di Bevanda vegetale
  • da 80 a 100 g di zucchero di canna
  • 50 g farina 00
  • 2 Bacche di Vaniglia
  • 25 g Rum scuro (facoltativo)
  • Curcuma q.b. (facoltativa)

PROCEDIMENTO

  1. Per prima cosa incidete verticalmente le bacca di vaniglia e poi mettetele dentro una pentola in infusione nella bevanda vegetale che avete scelto, Poi coprite la pentola e mettetela in frigorifero per almeno un paio d’ore o meglio ancora per una giornata intera.
  2. Trascorso questo tempo se potete mettete in congelatore una teglia larga e bassa o una ciotola in vetro o metallo capiente, vi servirà per raffreddare velocemente la crema pasticcera vegan appena pronta. Poi mettete scaldare la bevanda vegetale con la vaniglia sul fuoco medio.
  3. Nel frattempo in una ciotola mescolate la farina setacciata con lo zucchero di canna, dopodiché aggiungete qualche mestolata di bevanda vegetale riscaldata e mescolate con una frusta per ottenere una pastella liscia e omogenea.
  4. Quando la restante bevanda vegetale raggiungerà il bollore toglietela dal fuoco, rimuovete i baccelli di vaniglia e versatela a filo sulla pastella di farina mescolando bene con la frusta per ottenere un composto privo di grumi.
  5. Travasate il composto nuovamente nella pentola e riportatelo sul fuoco e fate addensare la crema mescolando continuamente con la frusta per evitare che si formino grumi, ci vorranno circa 3 o 4 minuti.
  6. Appena la crema pasticcera vegan è pronta travasatela nella teglia che avevate riposto in congelatore e mescolate energicamente per farla raffreddare velocemente. Se li usate a questo punto unite il rum e la curcuma.
  7. Quindi coprite la crema con pellicola alimentare a contatto e riponetela in frigorifero per almeno un paio d’ore prima di servirla o utilizzarla.

FAQ CREMA PASTICCERA VEGAN

Come conservare la Crema Pasticcera Vegan

Una volta pronta, ben coperta con la pellicola alimentare a contatto, la crema si può conservare per 2 o 3 giorni in frigorifero.

Con cosa si può sostituire la farina?

La farina può essere sostituita in pari peso con amido di mais o amido di riso oppure ancora con un mix dei due amidi. Utilizzando gli amidi si ottiene una crema più vellutata e più lucida all’aspetto, però ricordate che gli amidi richiedo maggiore cura in cottura perché gelificano prima.

Per avere una Crema Pasticcera Vegan più densa

Se volete una crema più densa basta aumentare di 10 o 20 grammi la dose di farina (o amido), però più farina si aggiunge e più la crema assume una consistenza dura e farinosa, per ovviare parzialmente a questo problema si può aumentare anche la dose di zucchero.

A cosa serve la curcuma?

Serve a colorare la crema, la tonalità gialla la renderà anche più appetitosa. Il gusto invece molto poco con la curcuma.

Aromatizzazione della Crema Pasticcera Vegan

La bevanda vegetale ha un sapore forte e spesso persistenze, quindi deve essere aromatizzata bene per ottenere una crema dal gusto equilibrato. Per questo consiglio di lasciare la vaniglia in infusione per un’intera giornata.

Ovviamente se non volete usare la vaniglia potete sostituirla con abbondate scorza di limone, da mettere prima in infusione e dopo cotta unirne altra grattugiata. Potete fare lo stesso ovviamente con la scorza d’arancia, di lime e degli altri agrumi. Oppure potete usare combinazioni di spezie, oppure liquori e distillati vari. L’importante è aromatizzarla bene.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *